Arsutoria Magazine

Making of: Arsutoria School. Chi investe nella formazione?

In un articolo apparso su La Conceria, il Direttore di Arsutoria, the workshop school, descrive le trasformazioni che hanno investito il mercato e che inevitabilmente si riverberano anche sul panorama della formazione.

Calzature

Giugno 2024

In un articolo apparso su La Conceria, il Direttore di Arsutoria, the workshop school, descrive le trasformazioni che hanno investito il mercato e che inevitabilmente si riverberano anche sul panorama della formazione:

“Ci troviamo ad una insolita intersezione tra due situazioni in palese contrasto tra loro. Da una parte l’oggettiva necessità del ricambio generazionale. Dall’altra una congiuntura di stasi della locomotiva che negli ultimi anni ha trainato la manifattura delle scarpe e delle borse, il lusso”.

Se il 2022/23 sono stati anni strepitosi per la manifattura, oggi lo scenario è variato e l’atteggiamento è molto prudente. Nel frattempo, il tessuto manifatturiero è cambiato: i gruppi che lavorano sull’alto di gamma continuano ad aprire e/o ad acquistare fabbriche.

In questo scenario cosa succede alla formazione? In estrema sintesi: i grandi continuano ad investire, i medi ed i piccoli sono paralizzati.


I grandi investono per diversi motivi: perché la formazione, l’innovazione e la sostenibilità sono i pilastri di una value proposition che li accomuna tutti. Perché l’aumento dell’età media resta una realtà. Perché la flessione attuale del lusso non può essere strutturale e chi ha le spalle larghe fa i suoi piani di investimento guardando al medio e lungo periodo. Infine, perché negli anni dell’euforia sono state spesso assunte persone senza, o con limitata, esperienza che adesso vanno fatte crescere.

Il problema invece riguarda i terzisti “indipendenti”. Per loro risulta rischioso inve- stire nelle persone, tipico costo fisso delle aziende manifatturiere di settore.
Che succederà nei prossimi 12 mesi?

Difficile dirlo – conclude Pasca. Le grandi scuderie continuano a tenere in caldo i motori e la formazione per ora resta una priorità. La difficoltà economica e finanziaria delle aziende indipendenti di piccole e medie dimensioni potrebbe però immettere sul mercato del lavoro delle compe- tenze immediatamente disponibili e raffreddare un poco il focus sull’investimento in formazione. Staremo a vedere.

Questo contenuto è stato pubblicato su

Arsutoria #489

Protebbero interessarti anche

Gratuito
Calzature

Making of: Arsutoria School. Chi investe nella formazione?

In un articolo apparso su La Conceria, il Direttore di Arsutoria, the workshop school, descrive le trasformazioni che hanno investito il mercato e che inevitabilmente si riverberano anche sul panorama della formazione.

Gratuito
Borse

Arsutoria School: fucina di opportunità nel settore delle calzature e della pelletteria

Per Arsutoria, the workshop School, l’apertura e la permeabilità rispetto al mondo industriale, e non solo, delle calzature e delle borse è da sempre un dato di fatto, come dimostrano le prossime pagine: partecipazioni a workshop internazionali, a concorsi, sfilate, visite a nomi importanti della moda, come Hugo Boss, seminari di approfondimento in aula tenuti da rinomati brand. Sono tutte occasioni di apertura e di crescita per gli studenti che hanno così la possibilità di affiancare un set di esperienze di incalcolabile valore al già ricco percorso di studio.

Gratuito
Calzature

SIMAC TANNING TECH: Favorire l’innovazione della filiera moda

Con Maria Vittoria Brustia, Presidente di Assomac e della manifestazione Simac Tanning Tech valutiamo le sfide che il settore si trova ad affrontare, talvolta con carattere di urgenza. Inoltre in questo speciale, le il report innovazioni tecnologiche proposte dalle aziende espositrici a Simac Tanning Tech.